Please turn on Javascript first.

News

Benvenuti nel Retail del 2020. Previsione dei trend nel mercato retail

Il settore del retail sta vedendo mutare i bisogni dei consumatori e le tecnologie disponibili per fornire loro una customer experience sempre migliore. Il difficile compito dei retailer è dunque oggi quello di essere sempre un passo avanti rispetto ai rapidi mutamenti del mercato. Abbiamo raccolto per voi una previsione dei trend nel mercato retail con le opportunità a breve termine per accrescere il vostro business.

Gestire il tempo e lo spazio

Non si tratta soltanto di consegne on-demand e nello stesso giorno dell’acquisto; i consumatori vogliono avere maggiore controllo su quando e dove riceveranno i beni acquistati. In breve vogliono ciò che vogliono quando e come lo vogliono. Gestire lo spazio ed il tempo permette ai consumatori di concentrarsi su quello che desiderano e dimenticare il resto.Il tempo dunque appare come la nuova frontiera del lusso e i retailer sono tenuti oggi a modificare i concetti di attesa e consegna. La proliferazione di servizi on demand ha portato la necessità del “subito” nella customer experience del cliente.

Dando al consumatore metodi di acquisto e spedizione più convenienti e rispondenti alle loro necessità, i retailer hanno oggi l’opportunità di aumentare le vendite. Questo inoltre è un metodo molto potente per penetrare in campi della vita dei consumatori che prima non potevano essere conosciuti.

Macchine al nostro servizio

Questa previsione dei trend nel mercato retail ci mostra come negli ultimi anni le macchine siano passate dall’essere oggetti passivi in attesa di ricevere comandi su cosa fare ad assistenti digitali che conoscono le nostre necessità prima di noi e che maneggiano i compiti meglio di come facciamo noi.

Grazie alle nuove tecnologie e ai big data le macchine sono oggi incredibilmente abili a darci una buona idea su cosa i consumatori vogliono e ad offrire servizi predittivi che possono aiutare i consumatori a navigare nel mare dei contenuti esistenti.

Grazie ai big data conoscere i bisogni, le aspettative e le azioni dei consumatori risulta più facile e questo è un aspetto che tutti i retailer devono sfruttare, inoltre utilizzare le nuove tecnologie per offrire servizi, promozioni e comunicazioni personali può rappresentare un modo molto efficace per aumentare il rapporto diretto con il cliente ed accrescere la sua fedeltà al brand.

Innovazione lungo la catena di valore

I retailer sempre più frequentemente stanno siglando accordi di partnership e creando nuovi modelli di business per supportare meglio l’esperienza del consumatore e fornire loro una product offer migliore.

Le aziende autonomamente potrebbero infatti essere in grado di fornire esperienze ottimali al consumatore, ma è probabile che stringendo accordi con altre imprese potrebbero fornire a loro clienti servizi migliori e questo darebbe vita ad un largo eco-sistema in grado di portare benefici sia ad aziende B2C che ad aziende B2B. Questo è inoltre un modo ottimale per creare innovazione.

Image result for work together

L’innovazione, lo sappiamo, non accade mai in un vuoto isolato. L’economia collaborativa rappresenta una tendenza in forte aumento che sta facendo crescere il mercato creando un nuovo modello economico basato sulla collaborazione fra pari.

Le compagnie potrebbero non essere in grado di raggiungere i propri obiettivi da sole, quindi perché non avere un modello collaborativo?

Riportare umanità

Come possiamo mantenere la nostra umanità mentre interagiamo con le macchine? Sembra che questa domanda troverà una risposta molto presto. Le interazioni uomo-macchina diventano scambi naturali di emozioni.

È giunto infatti per le macchine il momento di imparare chi siamo noi umani e come comunichiamo. Il punto infatti non è solo come le macchine possono capirci, ma è anche rappresentato dai modi differenti in cui lo possono fare. Il futuro sembra quello di poter comunicare con le macchine in modo normale, in modo umano. Oggi ad esempio, grazie ad un’interfaccia per il linguaggio naturale come Siri, possiamo comunicare con la tecnologia parlando normalmente o usando delle emoticon.

Image result for siri

Grazie all’enorme mole di dati che sono in grado di maneggiare, le macchine hanno una conoscenza molto approfondita delle nostre abitudini, dei nostri bisogni e dei nostri desideri, è sensato quindi pensare che le macchine debbano provvedere alle nostre necessità. Ecco perché le macchine stanno andando oltre il solo comprendere quello che gli viene chiesto; gli informatici stanno implementando differenti algoritmi per insegnare alle macchine come soddisfarci.

Le nostre relazioni con le macchine stanno diventando e diventeranno uno scambio emotivo. I retailer non possono sottovalutare questa interazione uomo-macchina che andrà necessariamente a modificare il mercato globale in maniera sempre più profonda.

La moneta non è più quella di una volta

I nuovi metodi di pagamento si stanno imponendo e gli smartphone dettano questa strada.

I nuovi metodi di pagamento ci fanno vedere i soldi in un modo completamente diverso e ci spingono a riconsiderare la definizione di moneta. Stiamo infatti osservando differenti vie di pagamento, via mobile o scattandoci semplicemente un selfie. Il pagamento senza dover ricorrere ad una password o ad un pin è in aumento e le transazioni possono oggi essere approvate semplicemente essendo sé stessi.

Pagare con un sorriso rende il pagamento un processo più umano e rende il processo privo di problemi e rallentamenti, aspetto che è diventato cruciale per le strategie di business dei retailer, i quali devono pensare al pagamento come un passaggio a cui collegare altre attività ausiliare.

La fedeltà del cliente e gli incentivi sono stati reiventati e sono stati integrati con il mobile payment. Abbastanza presto in tutto il mondo essere sé stessi basterà per comprare un libro o pagare per una cena al ristorante. Tu sei il pagamento, non la moneta.

Il lusso diventa per tutti

Grazie alla maggiore accessibilità del lusso e ai servizi di personalizzazione che molti brand hanno cominciato ad offrire tutti possono fruire di una porzione della vita lussuosa che vediamo nei film.

La nostra percezione del lusso è cambiata mentre la sua accessibilità è aumentata; esso non è più riservato all’1% della popolazione e sogni che prima erano impossibili, come volare su un jet privato, sono lontani soltanto alcuni click. Oltre al lusso materiale i consumatori stanno sperimentando sempre più un’esperienza del lusso in modi superficiali.

Questa è la generazione dei social media di massa, dove possiamo diventare una sorta di celebrità condividendo la nostra vita con i nostri followers su Facebook ed Instagram. Ognuno tramite la rete può diventare famoso ed influente, i social media infatti offrono lo stesso spazio a grandi aziende, star del cinema e persone comuni.

In questo modo spendiamo molta della nostra vita cercando di provare a noi stessi e agli altri la nostra unicità e dicendo a noi stessi che siamo speciali, perché non aspettarci lo stesso dai servizi che riceviamo? I nuovi servizi tendono a liberarci dall’essere schiavi del capitalismo o essere coloro a cui viene detto come agire.

Le persone sono in contante ricerca di vedere convalidata la loro unicità attraverso servizi personalizzati e non vogliono più essere conformati in un servizio o un prodotto di massa. Ognuno vuole essere speciale. Per i retailer il potenziale di valore dato dal far sentire il cliente speciale è enorme. La possibilità da parte dei consumatori di sperimentare il lusso rappresenta per i retailer una via privilegiata per aumentare le vendite.

Potere alla gente

Le cose sono fatte da persone e l’unione fa la forza. Agendo insieme per raggiungere obiettivi condivisi possiamo infatti portare valore alle nostre vite. Le aziende stanno iniziando a fare proprio questo concetto e a fornire servizi crowdsourced dei quali tutti gli attori possono beneficiare. Dallo spostamento degli obiettivi aziendali lontano dal focus sulle vendite per includere le questioni sociali le aziende possono costruire network per raggiungere un impatto prima impensabile.

Promuovere gli individui e portare inclusione alle comunità locali sono le chiavi per sviluppare business sostenibili su larga scala. Il futuro è nelle mani di grandi aziende che forniscono servizi locali con supporto globale.

Non si tratta per i consumatori di prestarsi le mani reciprocamente, ma di continuare a svolgere il proprio lavoro, ma all’interno di network globali in cui le imprese stanno costruendo servizi usando la forza della massa. Gli individui diventano un unico agglomerato in cui ai singoli vengono date maggiori opportunità per partecipare. Unire le persone attraverso obiettivi comuni rappresenta una forza incredibile. Le aziende stanno adesso utilizzando la base dei loro clienti per portare un impatto sociale alla vita.

Presto le aziende non dovranno più possedere le cose per venderle.

Cambiamenti di identità

La struttura delle famiglie è cambiata e stiamo assistendo alla ridefinizione dei gruppi di consumatori, i quali appaiono sempre più complicati e mutevoli. Il ruolo dei sessi sta scomparendo, i matrimoni LGBT sono legali in più di 20 nazioni e meno donne stanno avendo figli.

Non tutte le donne conoscono le ricette e le mogli non fanno tutte le cuoche. Aumentano gli uomini che stanno a casa e si occupano dei figli e non sono necessariamente loro a prendere le decisioni in famiglia, ad esempio quando comprare una macchina nuova. Gli obiettivi di genere e le aspettative stanno convergendo in modo che la neutralità di genere appare essere oggi la nuova ondata della campagna per la parità dei sessi.

I servizi stanno cambiando seguendo questa previsione dei trend nel mercato retail, ma essi necessitano di un continuo adattamento per non rimanere attardati. Con i ruoli di genere e le dinamiche familiari in continuo mutamento il processo di “targhettizzazione” di prodotti e servizi deve iniziare a cambiare per rispondere a questi nuovi trend.

C’è una grande opportunità per i retailer di “targhettizzare” gruppi di consumatori alternativi ai soliti noti e fuori dalle precedenti definizioni socio-economiche dei marketer. I retailer che, in linea con questi mutamenti, sapranno accuratamente definire i loro clienti saranno in grado di andare incontro ai loro interessi e ai loro desideri, fornendo loro prodotti e servizi adeguati e, in questo modo, aumenteranno le vendite.