Please turn on Javascript first.

News

La tecnologia Blockchain nella moda: un successo crescente

Il governo cinese ha una relazione particolarmente viva con la tecnologia blockchain. Mentre la Cina non crede che i suoi cittadini dovrebbero scambiare criptovalute, vede però un grande valore in questa tecnologia. Inoltre,  la Cina è stato uno dei primi paesi a implementare un divieto generale sulla negoziazione di criptovalute, pur ospitando alcune delle più grandi attività di mining di criptovalute al mondo. Vediamo come la tecnologia blockchain nella moda stia avendo sempre più successo.

La cripovaluta di Pechino

Il governo cinese, fin dall’inizio, non ha visto di buon occhio il proliferare di criptovalute, ma le circostanze oggi sono diverse rispetto ad allora. Data la nuova proposta di Facebook per una valuta blockchain digitale chiamata Libra, Pechino ha accelerato la data di uscita della sua stessa criptovaluta. Come affermato a Forbes, la banca centrale cinese introdurrà la propria criptovaluta sostenuta dallo stato che verrà utilizzata, nella sua fase iniziale, da sole sette istituzioni.

L’introduzione dei pagamenti tramite criptovalute risponde alle esigenze del mercato. In un paese in cui la Banca popolare cinese ha nuovamente svalutato la sua valuta, la classe dirigente è alla ricerca di una valuta meno volatile e le criptovalute sembrano ora essere una scelta più sicura.

Inoltre, gli investitori cinesi non sono così resistenti come le loro controparti occidentali quando si tratta dell’uso della blockchain perché il governo cinese sta proponendo “forte centralizzazione e controllo statale” sulla nuova valuta.

Alla luce di queste circostanze favorevoli, i marchi di lusso si stanno interessando sempre di più alle criptovalute.

La tecnologia Blockchain nella moda

Va notato che la moda è stata una delle prime industrie ad abbracciare la criptovaluta. La moda è da sempre un settore attento alle tendenze e abile nel prevedere il loro impatto futuro. Il mondo della moda si è avvicinato alla tecnologia blockchain prima della maggior parte degli altri settori.

Nel gennaio 2018, durante la settimana della moda in Ucraina, il paese ha ospitato la prima Blockchain Fashion Conference e Forbes ha recentemente notato come le criptovalute abbiano già trasformato l’industria dell’abbigliamento promuovendo responsabilità e trasparenza.

Con l’aumento del consumo socialmente consapevole, gli acquirenti di lusso chiedono sostenibilità e visibilità della catena di approvvigionamento e la blockchain è diventata uno strumento conveniente per rivoluzionare l’intera area del settore

Blockchain come misura di sicurezza.

Tecnologie come track-and-trace e nuovi sistemi di gestione dell’inventario stanno producendo grandi cambiamenti nella moda: dal combattimento  alle frodi, ai prodotti contraffatti e fino a pratiche discutibilmente etiche stanno iniziando a essere eliminate grazie alla tecnologia blockchain. La scienza sviluppa un collegamento fisico-digitale tra i beni e le loro identità digitali grazie alla blockchain. In altre parole, possiamo identificare i prodotti attraverso un sigillo crittografico o un numero di serie collegato al “gemello digitale” del singolo prodotto.

Il caso Martine Jarlgaard

Martine Jarlgaar

Secondo Kryptomoney, la stilista Martine Jarlgaard ha creato un token digitale per ogni capo di abbigliamento che produce, registrando l’intera storia produttiva del prodotto, dalla sua origine al punto vendita. In questo modo, i consumatori possono scansionare un QR code o un’etichetta abilitata per NFC e accedere alle informazioni complete connesse ai suoi prodotti. L’adozione di tali pratiche sviluppa valore, costruisce la fiducia dei clienti e rafforza la tracciabilità e la trasparenza lungo la catena di approvvigionamento.

Le etichette cinesi all’avanguardia sono, come previsto, alla guida di questa rivoluzione dell’innovazione basata su blockchain. Nell’ottobre 2016, durante la Shanghai Fashion Week, Babyghost – un marchio di moda – ha presentato una collezione dotata di chip Near-Field Communication (NFC) abilitati alla tecnologia blockchain e un’App per smartphone anti-contraffazione chiamata VeChain.

Secondo BraveNewCoin, VeChain è stato sviluppato da BitSE, una startup blockchain con sede a Shanghai fondata da ex dipendenti IBM, Louis Vuitton e Alibaba. Questa potrebbe essere una soluzione per la gestione dei prodotti basata su tecnologia blockchain. Grazie all’inserimento di un ID univoco sulla blockchain si può verificare se un articolo è autentico o meno.

L’utilizzo di Blockchain nella moda per gli acquisti online

Oltre a migliorare la catena di approvvigionamento e combattere le merci contraffatte, la tecnologia blockchain sta anche rivoluzionando il modo in cui effettuiamo acquisti online o trasferiamo denaro attraverso i nostri account.

Ora, vari siti Web di e-commerce, come Cyankart.com, che è diventato il primo portale di moda in India ad accettare criptovalute come pagamento e Bitfash con sede in Cina, che offre prodotti di Zara, Mr.Porter e Forever 21 in cambio di Bitcoin stanno aprendo i loro negozi alle criptovalute.

In effetti, Footwear News riporta che oltre 100.000 commercianti in tutto il mondo accettano Bitcoin, mentre Luxury Society menziona che i consumatori facoltosi possono fare acquisti su BitDials, BitLuxuria e CryptoEmporium dove possono pagare in Bitcoin per beni di lusso come Lamborghini, Bentley , Orologi di lusso, gioielli, alta moda e vari prodotti e merci altamente esclusivi.

Inoltre, le vendite attraverso Bitcoin offrono la massima privacy, in quanto la Luxury Society sottolinea che The White Company consente ai clienti di acquisire prodotti in modo anonimo pagandoli in Bitcoin e avendo la merce consegnato discretamente in qualsiasi parte del mondo.

Blockchain al servizio del lusso

L’idea di esclusività costituisce anche un forte legame tra l’industria del lusso e le criptovalute. Bitcoin e beni di lusso sono entrambi beni rari con valore crescente. Per questo motivo, i designer di fascia alta stanno celebrando la connessione tra i due settori con collezioni in edizione limitata e design unici, come il Big Bang Watch “Meca-10 P2P” di Hublot che commemora il decimo anniversario del Bitcoin.

I clienti e i rivenditori di lusso hanno gravi preoccupazioni in termini di sicurezza informatica e l’attività criminale nel settore è ancora diffusa. Fortunatamente, le criptovalute e le tecnologie blockchain hanno il potenziale per risolvere la maggior parte dei problemi di frode, portando anche vantaggi strategici per le aziende del lusso.

Ma i marchi che operano in Cina sono già in testa alla rivoluzione blockchain poiché operano in un mercato in cui una forte centralizzazione e controllo statale sui pagamenti elettronici riducono i rischi di truffe e garantiscono processi più sicuri. Solo il tempo dirà se le aziende occidentali potranno recuperare il tempo perduto e trarre vantaggio da queste nuove tecnologie nel crescente mercato cinese del lusso.

Iscriviti alla newsletter

Presa visione dell’informativa Privacy Newsletter. Barrando la casella di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per finalità di marketing tramite comunicazioni informative, promozionali, di prodotto, nonché newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate.Il consenso è obbligatorio per l’erogazione del servizio: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it

Categoria
Articoli Recenti
Richiedi informazioni

Presa visione dell’informativa Privacy. Barrando la casella di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per le sole finalità relative ai prodotti di vostro interesse.Il consenso è obbligatorio per l’erogazione del servizio: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it
Presa visione dell’informativa Privacy newsletter. Barrando la casella corrispondente di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per finalità di marketing tramite comunicazioni informative, promozionali, di prodotto, nonché newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate.Il consenso è facoltativo: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere aggiornamenti periodici su soluzioni, servizi e novità dal mondo Tekio.


Presa visione dell’informativa Privacy Newsletter. Barrando la casella di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per finalità di marketing tramite comunicazioni informative, promozionali, di prodotto, nonché newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate.Il consenso è obbligatorio per l’erogazione del servizio: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it