Please turn on Javascript first.

News

Guida SEO per eCommerce. Inizia a vendere adesso

Ecco a voi la guida SEO per eCommere numero 1. Una guida all’ottimizzazione dei motori di ricerca per le aziende retail.

Perché è così importante il posizionamento sui motori di ricerca?

Semplice!

Un miglioramento del posizionamento del sito della vostra azienda all’interno della serp può tradursi in migliaia di vendite. Non tutto però è così semplice… Il segmento della vendita al dettaglio nel marketing digitale è incredibilmente affollato e competitivo. In questa guida imparerai a preparare la tua strategia SEO e a metterla in pratica per generare traffico.

Guida SEO per eCommerce

Ricerca le parole chiave

Prima di parlare della SEO on-page e off-page, dobbiamo fare un po’ di ricerca. Iniziamo dunque la nostra guida SEO per eCommerce a partire dalla ricerca delle parole chiavi per le quali vogliamo posizionarci e tramite le quali farci trovare dai nostri potenziali clienti è un processo impegnativo che richiede una profonda conoscenza del settore e dei tuoi clienti. Nonostante il processo sia complesso, questo step può darti un grande vantaggio competitivo sugli altri retailer del tuo settore.

Scegliere delle parole chiavi sbagliate per le quali posizionarsi è come costruire una casa su delle fondamenta non stabili. Trovare le parole chiave adeguate, non significa trovare le parole chiave per cui è possibile posizionarsi, ma trovare le parole chiave per cui è possibile posizionarsi per portare sul nostro sito utenti potenzialmente interessati a comprare i nostri prodotti.

Ciò significa che non dobbiamo essere interessati a portare molto traffico sul nostro sito, ma dobbiamo essere interessati a portare traffico qualificato sul nostro sito. In poche parole, meglio 10 utenti al giorno che entrano sul nostro sito con 3 di essi che compiono un acquisto piuttosto che 50, ma di cui soltanto uno completa una transazione.

Ricercare le parole chiave adeguate significa studiare la concorrenza e trovare quelle più diffuse oltre ad essere realistici sugli obiettivi aziendali e di marketing.

Alla fine del percorso di ricerca arriverete a scoprire che le parole di tipo “long tail”sono le più interessanti. Questo perché arrivare in cima alla serp per “scarpe Nike” potrebbe essere impossibile, ma per “scarpe nike 2017 air max” potrebbe non esserlo.

I retailer molto grandi possono realisticamente posizionarsi per parole chiave molto brevi, mentre i rivenditori più piccoli dovrebbero utilizzare quelle a coda lunga.
D’altra parte, se si scelgono parole chiave molto generiche, è possibile che si ottenga un po ‘di traffico ma, in ultima analisi, otterrete un’elevata frequenza di rimbalzo e un basso tasso di conversione perché le persone non trovano ciò che realmente stanno cercando.

Come trovare le parole chiave per le pagine e-commerce e le pagine dei prodotti

Trovare parole chiave appropriate per il tuo sito e per le pagine dei prodotti comporterà un grande lavoro. Sono disponibili diversi strumenti per la ricerca di parole chiave, la maggior parte di quelli migliori suggerisce parole chiave ricercate più di frequente dalle persone online. Potrebbero non sembrare competitive ora, ma lo saranno.

Parole chiave della pagina di prodotto

È possibile utilizzare uno strumento come SEMRush, che analizzerà i motori di ricerca e fornirà un elenco di parole chiave che le persone stanno cercando. Attualmente ha la funzionalità per mostrare le parole chiave da Amazon, Google e YouTube.

Il tuo desiderio dovrebbe essere quello che le parole chiave della tua pagina prodotto siano quanto più vicine possibile al prodotto, per garantire che il traffico proveniente dalla pagina sia interessato alle tue offerte e che abbia buona probabilità di trasformarsi in una conversione.

Parole chiave di categoria

Scansionare i siti della concorrenza alla ricerca di parole chiave di categoria è un ottimo modo per vedere per quali parole chiave si dovrebbe cercare di posizionarci. Ad esempio, la funzione “Negozio per reparto” di Amazon delinea le parole chiave di categoria con una specificità molto elevata. Una ricerca di scarpe conduce ad una vera miniera di parole chiave, che può essere ulteriormente elaborata con più specificità su colori, modelli e marchi.

Parole chiave relative al contenuto del blog del sito

Il blog del tuo sito è un ottimo modo per provare a posizionarsi per alcune parole chiave di tipo long-tail, nonché creare pagine di destinazione con l’obiettivo di raccogliere le informazioni di un visitatore per creare una relazione a lungo termine o per convogliare il traffico a una specifica pagina di prodotto.

Le parole chiave per i contenuti del tuo blog richiedono un approccio simile a quello precedente, tranne per il fatto che hai più libertà e più opzioni nello scegliere le parole chiave.

Esse non devono necessariamente essere estremamente focalizzate sul prodotto, ma potrebbero rispondere a domande che portano i clienti alle pagine dei prodotti. Ad esempio, creando una pagina di destinazione attorno alla parola chiave “Migliori scarpe da corsa per ragazzi nell’estate 2017”, la tua pagina verrebbe visitata da persone che ancora sono in una fase iniziale del loro percorso di scelta. Successivamente potresti spingere questi utenti a controllare alcuni dei tuoi prodotti nel tuo negozio.

Targeting per parole chiave

Alcuni criteri per il targeting per parole chiave includono:

1. Intento del compratore. La tua parola chiave mira al traffico che probabilmente si convertirà in un acquisto?

2. Concorrenza. SEMRush ha una colonna di difficoltà di parole chiave che ti aiuta a capire quanto sia difficile posizionarsi per una data parola chiave in base alla competizione.

3. Volume di ricerca: l’intento è scegliere una parola chiave che le persone stanno attualmente cercando. Senza un adeguato volume di ricerche quella determinata parola chiave non porterà alcun traffico.

OTTIMIZZAZIONE SULLA PAGINA

Senza una buona ottimizzazione on-page, i crawler di ricerca avranno difficoltà a capire quale tipo di contenuto la tua pagina sta offrendo ai lettori. Inoltre gli utenti non saranno invogliati a rimanere a lungo sulle tue pagine se non reputano il loro contenuto interessante e ben organizzato.

Ottimizzazione delle parole chiave

La parola chiave principale dovrà essere utilizzata più volte all’interno della pagina in modo naturale, nonché dovrà essere inclusa nei titoli, nelle descrizioni, nelle intestazioni, negli URL e persino nei nomi dei file immagine e nelle descrizioni delle immagini.

Fai attenzione però a non riempire i tuoi contenuti con parola chiave in modo non naturale perché questo comportamento può farti penalizzare dagli algoritmi di ricerca. 3-5 volte per un contenuto di 1000 parole rappresenta un numero corretto di volte in cui la parola chiave principale dovrebbe comparire.

Ottimizzazione tag title

L’aggiunta di determinati termini nel tag title può aiutarti ad aumentare il traffico dai motori di ricerca. L’obiettivo principale del tag title è informare gli utenti su cosa troveranno nella pagina e determinati termini possono aiutare a qualificare gli utenti pronti per l’acquisto. Ad esempio, l’utilizzo di una parola come “economico”, “compra” o “spedizione gratuita” è un modo semplice per aumentare le percentuali di clic organiche. Non solo otterrai più traffico che è più incline ad acquistare dal tuo negozio, è probabile che Google utilizzi anche il CTR organico come segnale di classificazione.

Ottimizzazione del tag descrizione

Il tag della descrizione è la tua opportunità di fornire informazioni aggiuntive sul contenuto della pagina a supporto del tuo tag title. Il tag descrizione ti consente di utilizzare più parole rispetto al tag title, rendendo più semplice l’inclusione di frasi come “Ottieni spedizione GRATUITA su tutti i prodotti XYZ oggi” e “Risparmia il 30% su Prodotto XYZ”.

Rich snippet

potresti aver notato che alcuni dei risultati di ricerca su Google, ultimamente, non sono come gli altri. Questi “rich snippet” sono essenzialmente bit codificati in HTML che indicano ai motori di ricerca cosa gli utenti saranno in grado di trovare sul tuo sito in un modo più efficace.

Esistono diversi tipi di rich snippet per qualsiasi cosa, da ricette, recensioni, video e prodotti, a qualsiasi altro tipo di informazioni. Schema.org è un’ottima risorsa per scoprire come ottimizzare il tuo sito per i rich snippet.

CONTENUTO DEL SITO E MARKETING DEI CONTENUTI

Una buona creazione di contenuti e una strategia di marketing possono migliorare ogni altro componente dei tuoi sforzi SEO. Allo stesso modo in cui i passaggi precedenti possono essere utilizzati per le pagine dei prodotti, possono anche essere utilizzati per ottimizzare e posizionare in modo efficace contenuti di grande valore.

Creazione di contenuti

La tua ricerca per parole chiave probabilmente ha rivelato diverse parole chiave che non sono immediatamente rilevanti per una pagina di prodotto, ma che ricevono una quantità significativa di ricerche ogni mese. Il contenuto del tuo sito è un modo per catturare il traffico online che altrimenti andrebbe altrove e, infine, convertirli in clienti paganti.

Pensa al contenuto del tuo sito come ad un modo per fornire agli utenti risorse ed informazioni utili in qualsiasi momento del loro percorso d’acquisto. Sia che si tratti di una pagina di destinazione che manda i visitatori alle pagine dei prodotti o dei contenuti del blog per ottenere traffico, il contenuto è la spina dorsale di qualsiasi strategia SEO efficace.

Il contenuto del tuo sito deve essere di alta qualità e di facile lettura per garantire che le persone effettivamente spendano del tempo sul tuo sito. Gli algoritmi di ricerca tengono conto di tutte le variabili, ad esempio il tempo trascorso sulla pagina e le condivisioni, è quindi nel tuo interesse assicurarti che il contenuto del tuo sito non sia solo pertinente, ma che valga la pena di essere letto e condiviso.

Se non si ha un debole per la scrittura, potrebbe valere la pena di sostenere l’investimento di assumere un copy writer professionista che capisca il vostro settore e conosca le basi SEO.

Content Marketing

Una volta che hai creato dei contenuti sorprendenti, la battaglia non è ancora finita. Probabilmente hai investito una quantità significativa di tempo e capitale per la ricerca delle parole chiave e per creare ottimi contenuti, ma il solo fatto di averli pubblicati non ti farà diventare dall’oggi al domani la stella della rete se non riesci a ottenere un po ‘di visibilità.

Il content marketing è un ottimo modo per aumentare il ROI sul tuo contenuto, oltre a potenziare i tuoi sforzi SEO. Il marketing dei contenuti è uno sforzo continuo per trovare quali tipi di contenuti offriranno prestazioni migliori e sfruttare diversi canali di distribuzione per avere più visibilità su di essi.

Il modo migliore per ricercare e creare contenuti di qualità è:

1 Trovare dove il tuo pubblico trascorre il tempo online. Le community online come Reddit e Quora ti consentono di avere un’idea dei pensieri, dei sogni e delle paure dei tuoi clienti. Ciò, potenzialmente, non solo farà luce sulle nuove strategie di marketing, ma avrai anche un’idea di quale tipo di contenuti puoi creare per rispondere alle loro preoccupazioni. Ad esempio, se vedi molte persone che chiedono le migliori scarpe da corsa per le persone con i piedi grandi, potresti creare un post sul blog su “7 scarpe da corsa migliori e più convenienti per i piedi grandi”.

2. Imparare la lingua. Scoprire quale tipo di linguaggio i clienti utilizzano quando si parla dei tuoi prodotti è un ottimo modo per aiutarli a connettersi ai tuoi contenuti, oltre a trovare alcune parole chiave nuove.

3. Creare il miglior contenuto. Ci sono milioni di articoli su Internet e la maggior parte di essi sono orribili. I migliori contenuti sono in cima alla serp, utilizzali per confrontarli con i tuoi contenuti. Un elemento fondamentale del content marketing è la conoscenza dei contenuti della concorrenza. Prendere gli elementi migliori dei migliori contenuti e creare il tuo contenuto originale è un ottimo modo per creare qualcosa di irresistibile per il tuo pubblico.

ARCHITETTURA DEL SITO

Una buona architettura del sito non solo semplifica il lavoro per i crawler dei motori di ricerca che provvedono ad eseguire la scansione del tuo sito, ma consente agli esseri umani di trovare ciò che stanno cercando.

Brian Dean di Backlinko.com ha due regole d’oro per l’architettura del sito:

1 Mantieni le cose semplici e scalabili

2 Mantieni ogni pagina a distanza di 3 o meno clic dalla tua home page.

La maggior parte dell’autorità di un sito di eCommerce si basa sulla sua homepage e l’autorità diluisce man mano che ci si allontana da questa. Invece di intrappolare i visitatori in un’architettura confusa, è possibile creare collegamenti interni ai contenuti pertinenti alla pagina in cui si trova l’utente per catturare il suo interesse e incanalarlo efficacemente attraverso il sito.

L’obiettivo del collegamento interno è quello di collegare le pagine ad alta autorità alle pagine di categoria e di prodotto che sono altamente prioritarie, ma spesso con bassa autorità. Un sito scarsamente strutturato può essere paragonato a un grande magazzino disorganizzato a più livelli.

Trova errori del sito web

 

Ci sono strumenti gratuiti come screaming Frog che semplificano il processo di individuazione degli errori critici sul tuo sito. Screaming Frog analizzerà tutti i link, le immagini, gli script, le app e i CSS del tuo sito web da una prospettiva SEO e ti fornirà un riepilogo di errori, reindirizzamenti, tag head mancanti e pagine duplicate.

Alcuni degli errori principali che devono essere corretti includono:

404 reindirizza al contenuto utile effettivo

Modifica dei reindirizzamenti 302 su reindirizzamenti 301

Aggiornamento di contenuti obsoleti

Aggiornamento di meta titoli e meta descrizioni.

La rimozione di questi errori migliorerà la tua presenza nei motori di ricerca e aumenterà la fruibilità complessiva del tuo sito.

Velocità del sito web

Il 40% delle persone abbandonerà un sito se ci vogliono più di tre secondi per caricarlo. Questo è un motivo sciocco per perdere traffico. Strumenti gratuiti come Pingdom ti daranno un’idea della velocità del tuo sito. Se il tempo di caricamento supera i tre secondi, correggi la velocità del tuo sito acquistando più spazio sul server, modificando il tuo CMS o riducendo le dimensioni dei file di immagine.

Esperienza omnicanale

I consumatori hanno dimostrato di utilizzare un approccio omnichannel quando si tratta delle diverse fasi del loro percorso di acquisto. Ad esempio, l’80% degli acquirenti potrebbe utilizzare uno smartphone per consultare le recensioni dei prodotti e confrontare i prezzi.

Tuttavia, molti di questi acquirenti finiscono di completare l’acquisto su pc desktop: i pc hanno un tasso di conversione del 3,99% rispetto al tasso di conversione dello smartphone, fermo all’1,22%. Ciò significa che i commercianti eCommerce devono personalizzare la loro strategia per soddisfare al meglio l’esperienza omnicanale.

Avere una scarsa esperienza utente su un sito mobile può farti perdere un sacco di clienti, soprattutto perché la maggior parte delle piattaforme eCommerce sono ottimizzate per i dispositivi mobili.

Link Building

Il link building è una delle componenti più importanti della SEO, ma presenta alcune difficoltà intrinseche a molti retailer. Uno dei problemi principali è che è difficile ottenere un link di alta qualità a una pagina prodotto poiché la maggior parte dei contenuti della pagina prodotto non contribuisce in modo significativo al pubblico dei siti da cui potrebbero provenire link.

Fortunatamente, se hai un contenuto di alta qualità sul tuo sito che è ben studiato, le persone avranno molte più probabilità di collegarsi ad esso. Questo è il motivo per cui è importante creare pagine di alta qualità che siano degne di collegamenti di alta qualità.

Uno dei modi migliori per creare link di qualità è trovare modi per contribuire al valore del sito di qualcuno. Ci sono centinaia di persone nel tuo settore che hanno cessato l’attività, ma hanno link attivi che puntano al loro sito Web morto. Una volta trovato l’URL della risorsa morta, puoi utilizzare uno strumento come Ahrefs o Majestic SEO per visualizzare un elenco di tutti i link di riferimento. Il tuo prossimo passo è quello di contattare per e-mail i proprietari di tutti quei siti e informarli che il link che hanno incluso in un particolare contenuto non esiste più e di fornire loro un link sostitutivo allo stesso prodotto / argomento sul tuo sito.

Un altro modo per costruire backlink di qualità è stabilire relazioni positive a lungo termine con le persone che possiedono siti ad alta autorità. È molto più probabile che qualcuno voglia collegarsi al sito di un amico invece che al sito di un completo estraneo, purché sia ​​possibile fornire valore al proprio pubblico.

Avere ottimi contenuti sul tuo sito è un modo per dare ai proprietari dei siti un incentivo sufficiente per collegarsi al tuo. Tieni presente che la qualità dei link è importante e che collegamenti di bassa qualità potrebbero finire per penalizzarti nel caso in cui provengono da una fonte sospetta.

Di solito, i link di bassa qualità sono solo una grande perdita di tempo e non contano per i tuoi sforzi SEO. Questo è il motivo per cui devi diffidare delle “content farm” che accettano i post degli ospiti da chiunque e dai servizi che ti offrono link in vendita.

CONCLUSIONI

Tutto il tuo lavoro SEO deve essere costantemente testato per scoprire cosa funziona. Sebbene il SEO richieda un grande carico di lavoro, una quantità significativa di ricerche e manutenzione regolari, con questa guida, il vasto numero di strumenti elencati a tua disposizione, tra cui Ahrefs e Moz Toolbar, e il desiderio di eseguire costantemente il test A / B per ottenere risultati ottimali, sarai in grado di ottenere ottimi risultati.

 

Iscriviti alla newsletter

Presa visione dell’informativa Privacy Newsletter. Barrando la casella di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per finalità di marketing tramite comunicazioni informative, promozionali, di prodotto, nonché newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate.Il consenso è obbligatorio per l’erogazione del servizio: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it

Categoria
Articoli Recenti
Richiedi informazioni

Presa visione dell’informativa Privacy. Barrando la casella di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per le sole finalità relative ai prodotti di vostro interesse.Il consenso è obbligatorio per l’erogazione del servizio: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it
Presa visione dell’informativa Privacy newsletter. Barrando la casella corrispondente di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per finalità di marketing tramite comunicazioni informative, promozionali, di prodotto, nonché newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate.Il consenso è facoltativo: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere aggiornamenti periodici su soluzioni, servizi e novità dal mondo Tekio.


Presa visione dell’informativa Privacy Newsletter. Barrando la casella di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per finalità di marketing tramite comunicazioni informative, promozionali, di prodotto, nonché newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate.Il consenso è obbligatorio per l’erogazione del servizio: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it