Please turn on Javascript first.

News

Direct to consumer. Cos’è e che conseguenze avrà su grossisti e retailer.

Quando si parla di cos’è il Direct to consumer dobbiamo immaginare un prodotto di consumo.

Non importa l’oggetto esatto a cui stai pensando.

Qualunque sia il prodotto che stai immaginando il suo percorso comincia sempre da un produttore e finisce con il consumatore finale.

Lo spazio tra questi due soggetti è invece il luogo dove le cose possono complicarsi notevolmente.

Spesso, i produttori di beni di consumo esistono solo nella prima fase del percorso del cliente.

Il loro modello di business prevede la creazione di prodotti e, successivamente, l’affidamento a una rete di distribuzione che si occuperà della vendita dei prodotti ai consumatori.

È qui che entrano in gioco grossisti, distributori e rivenditori di tutte le forme e dimensioni.

Oggi però si sta facendo largo con forza un nuovo approccio noto come Direct to consumer DTC o D2C.

L’idea centrale è che i produttori di beni eliminino gli “intermediari” del commercio all’ingrosso e al dettaglio.

Queste aziende D2C vendono i loro prodotti direttamente ai consumatori.

In questa guida scoprirai cos’è il Direct to consumer e quali potrebbero essere le sue conseguenze su grossisti e retailer.

Cos’è il direct to consumer?

Direct to consumer (DTC) è un nuovo modo per i produttori di vendere i propri prodotti.

È una strategia di vendita che rivoluziona totalmente la classica catena di distribuzione tradizionale.

I produttori non producono più le loro merci e le passano a una rete di distribuzione, ma le vendono direttamente ai consumatori finali.

La crescente efficienza delle piattaforme di e-commerce permette ai marchi che decidono di investire in un modello Direct to consumer di aumentare i loro profitti.

Gli shop online hanno rimodellato il mercato dei beni di consumo.

Molti brand oggi non hanno più la necessità di affidarsi a grossisti o distributori.

Ci sono altre opzioni per raggiungere il cliente finale. Grazie all’e-commerce, c’è una barriera inferiore all’ingresso per le vendite dirette al consumatore.

Gli effetti di un movimento più ampio e sostenuto verso il DTC si faranno sentire in molte aree.

In particolare, un tale cambiamento potrebbe rimodellare il retail e in una certa misura il marketing.

Addio ai grossisti?

Il commercio all’ingrosso è parte integrante della tradizionale filiera della vendita al dettaglio.

È un metodo tramite il quale i prodotti iniziano spesso il loro viaggio verso i consumatori.

Sia i produttori stessi che i grossisti specializzati vendono grandi volumi di articoli ai rivenditori.

Questi rivenditori trasferiscono le merci ai consumatori aumentando in questo modo i loro profitti.

Magazzino e logistica sono molto diversi se gestisci un volume elevato di piccoli ordini.

Ogni ordine deve essere prelevato e spedito singolarmente.

L’impatto potenziale di un passaggio al DTC sui grossisti è molto vasto.

Queste organizzazioni si affidano a produttori che utilizzano la distribuzione tradizionale per la loro esistenza.

La loro acquisizione di clienti si concentra sui clienti commerciali, non sui singoli consumatori.

In un mondo in cui ci sono solo vendite dirette al consumatore, i grossisti non hanno posto, ma buon per loro, siamo ancora lontani da una circostanza così estrema.

Le aziende del commercio all’ingrosso, tuttavia, seguiranno senza dubbio l’andamento del DTC con una certa preoccupazione.

Retail & direct to consumer

La parte all’ingrosso della rete di distribuzione non è la sola a risentire dell’effetto di una tendenza verso il DTC.

Anche i retailer ne risentiranno se sempre più marchi decideranno di impegnarsi in un approccio direct to consumer.

Non è così chiaro, tuttavia, se l’impatto sarà positivo o negativo.

I retailer guardano oggi con crescente preoccupazione ai marchi che si stanno muovendo verso un approccio direct to consumer.

Tali marchi (e il loro prezzo potenzialmente più conveniente) forniscono concorrenza diretta ai tradizionali negozi fisici e online.

Le aziende che vendono direttamente i loro prodotti ai consumatori rappresentano un’ulteriore scelta per i potenziali clienti.

Tuttavia, non tutto appare negativo per i retailer.

La crescita nel canale direct to consumer potrebbe rappresentare per loro un’opportunità.

I produttori e i marchi quando decidono di intraprendere un approccio DTC effettuano investimenti molto ingenti.

Ciò include un alto livello di investimento nella loro strategia di marketing.

Tali campagne di marketing ben finanziate aumentano la conoscenza del marchio e generano entusiasmo da parte dei consumatori per i prodotti.

Questa è una buona notizia per chiunque venda quei prodotti, non solo per il produttore.

I rivenditori esperti possono capitalizzare gli sforzi dei marchi per aumentare le loro vendite.

Inoltre, i punti vendita al dettaglio continueranno a essere preferiti da alcuni clienti.

Ciò non significa, tuttavia, che i rivenditori non avranno bisogno di adattarsi ed evolversi.

Di fronte a una maggiore concorrenza, un venditore deve mitigare i vantaggi dei suoi nuovi rivali.

Nel caso di rivaleggiare con un marchio DTC, ciò significa cercare di abbinare accesso facile e conveniente ai prodotti.

Non sono solo i millennial a desiderare esperienze veloci e senza attriti: sono tutti i consumatori moderni.

Non c’è motivo per cui non acquistino i loro prodotti da un rivenditore multimarca se quell’azienda offre una tale esperienza.

Iscriviti alla newsletter

Presa visione dell’informativa Privacy Newsletter. Barrando la casella di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per finalità di marketing tramite comunicazioni informative, promozionali, di prodotto, nonché newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate.Il consenso è obbligatorio per l’erogazione del servizio: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it

Categoria
Articoli Recenti
Richiedi informazioni

Presa visione dell’informativa Privacy. Barrando la casella di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per le sole finalità relative ai prodotti di vostro interesse.Il consenso è obbligatorio per l’erogazione del servizio: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it
Presa visione dell’informativa Privacy newsletter. Barrando la casella corrispondente di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per finalità di marketing tramite comunicazioni informative, promozionali, di prodotto, nonché newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate.Il consenso è facoltativo: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere aggiornamenti periodici su soluzioni, servizi e novità dal mondo Tekio.


Presa visione dell’informativa Privacy Newsletter. Barrando la casella di seguito autorizzo Tekio Srl al trattamento dei dati di contatto (informazioni relative al nome, cognome e indirizzo email) per finalità di marketing tramite comunicazioni informative, promozionali, di prodotto, nonché newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate.Il consenso è obbligatorio per l’erogazione del servizio: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso inviando una mail all’indirizzo privacy@tekio.it